The Next Big Thing
Il Prossimo Grande Successo

November 21st, 2012
Select your language:
 
Scegli la tua lingua:

The Next Big Thing

Thank you to the lovely Joanne Phillips for asking me to contribute to The Next Big Thing. Authors are supposed to answer a few questions about their work in progress.
So, here we go:

1. What is the title of your book?
The Broken Heart Refuge

2. Where did the idea come from for the book?
I was watching a film on TV one evening, one of the characters was attending a support group for people with an alcohol addiction. During the TV adverts I started to think of how many such groups existed. I had heard of Centres which provided help for all sorts of difficulties: mental health issues, drug and gambling addictions, grief, coping with physical disabilities, and so on. But I never heard of a Centre where people with a broken heart could go for support. And yet, having you heart broken is an extremely painful experience; when you are going through it, it’s overwhelming and it can take over the rest of your life. So, I decided to create The Broken Heart Refuge. It’s about a charity run by an Italian Grandma in London, and offers support, friendship and a warm welcome to people who are suffering for love.

3. What genre does your book fall under?
Romantic fiction.

4. What actors would you choose to play the part of your characters in a movie rendition?

The Italian Grandma, Nonna Pina, could be played by Judi Dench. She has the austerity and warmth of an Italian granny. I’m sure she could do a really good Italian accent.

5. What is the one sentence synopsis for your book?
Never give up on love.

6. Will your book be self-published or through an agency?
Self-published.

7. How long did it take you to write the first draft of your manuscript?
I started working on it last July and I’m half way through. I’m hoping to have the first draft finished by January 2013.

8. What other books would you compare this story to within your genre?
Most romantic novels cover the aspects which cause suffering in love: being rejected, betrayal, unreciprocated feelings, loss of someone dear, etc. But I haven’t come across any other novel with a similar idea: a haven where our broken hearted characters can get together, share their experiences and support each other.

9. Who or what inspired you to write this story?
I’ve always been fascinated by how people cope during difficult times. We often rely on close friends or relatives for help and support. But sometimes we don’t have the right person to talk to, and we may feel that it’s easier to talk to strangers about our problems, people who don’t know us. That’s how The Broken Heart Refuge was born, a place where people who share the same experience can find empathy and kindness.

10. What else about your book might pique the reader’s interest?
The book is going to be a novella and I’d like it to become part of a series. The title will always be The Broken Heart Refuge, but we will have Episode 1, 2, 3 and so on. Each Episode is likely to revolve around a specific theme. We will follow the adventures of Nonna Pina, assisted by her lovely volunteers, as they encounter all sorts of people with different experiences. Our main characters will remain present, and they will grow as the Episodes grow in number; it’s going to be an interesting journey, for me too :-)

11. Which other writers would you like to tag to tell us about their Next Big Thing?
I’d like to tag Stefania Mattana, she’s working on a very interesting project and I can’t wait to find out more about it myself. Over to you Stefania…

Il Prossimo Grande Successo

Voglio ringraziare la simpaticissima Joanne Phillips per avermi chiesto di far parte di The Next Big Thing – Il Prossimo Grande Successo. Si tratta di un’iniziativa dove gli autori blogger sono invitati a rispondere ad alcune domande che riguardano il libro sul quale stanno lavorando.
Allora, lanciamoci.

1. Qual’è il titolo del libro?
Il Rifugio dei Cuori Infranti

2. Da dove è saltata fuori l’idea di questo libro?
Una sera guardavo un film in TV, dove uno dei personaggi frequentava un gruppo di supporto per alcolizzati. Durante la pausa pubblicitaria ho iniziato a pensare a tutti i gruppi simili che potessero esistere. Avevo sentito di Centri che potevano aiutare persone con diverse difficoltà: dalle malattie mentali, alle dipendenze di droghe o giochi d’azzardo, dalle sofferenze del lutto, all’handicap fisico, ecc. Però non avevo mai sentito parlare di un Centro dove le persone col cuore infranto potessero recarsi. Eppure, un cuore spezzato è un’esperienza estremamente dolorosa; quando ci sei in mezzo è travolgente e può prendere il sopravvento sulla tua vita. Così ho deciso di creare Il Rifugio dei Cuori Infranti. Parla di un Centro, gestito da una nonna italiana a Londra, che offre sostegno, amicizia e un caldo benvenuto alle persone che soffrono per amore.

3. Di che genere è il libro?
Romanzo rosa.

4. Se dovessero farci un film, che attori sceglieresti per i tuoi personaggi?
Per la nonna italiana, che si chiama Nonna Pina, un’ottima scelta potrebbe essere Judi Dench. Possiede l’austerità e il calore di una nonna italiana. Sono sicura che se la caverebbe benissimo a parlare l’inglese con l’accento italiano.

5. Che frase potrebbe riassumere il libro intero?
Non rinunciare mai all’amore.

6. Conti di pubblicare da solo o tramite agenzia?
Da sola.

7. Quanto tempo c’è voluto per scrivere la prima bozza del manoscritto?
Ho iniziato a lavorarci a luglio e sono arrivata a metà. Spero di finire la prima bozza (quella in inglese) entro gennaio 2013.

8. Che altri libri di questo genere possono essere paragonati al tuo?
La maggior parte dei romanzi rosa copre gli aspetti che possono causare sofferenza in amore: l’essere rifiutati, il tradimento, i sentimenti non corrisposti, la perdita di una persona cara, ecc. Però non mi è capitato di trovare nessun romanzo con un’idea simile alla mia: un rifugio dove i nostri personaggi dal cuore infranto possano ritrovarsi, condividere le loro esperienze e sostenersi a vicenda.

9. Chi o cosa ti ha ispirato a scrivere questa storia?
Mi ha sempre incuriosito come le persone affrontino le loro difficoltà. Spesso ci affidiamo agli amici stretti o ai parenti nel chiedere aiuto e sostegno. Ma delle volte non abbiamo la persona giusta con cui sfogarci, e sentiamo che è più facile parlare con degli sconosciuti dei nostri problemi, persone che non ci conoscono. Ecco com’è nato Il Rifugio dei Cuori Infranti, un luogo dove le persone possono condividere le stesse esperienze e trovare comprensione e affetto.

10. Cos’altro del tuo libro potrebbe stimolare l’attenzione del lettore?
Il libro sarà un romanzo breve e vorrei che diventasse parte di una serie. Il titolo sarà sempre Il Rifugio dei Cuori Infranti, ma avremo Episodio 1, 2, 3, ecc. Ogni episodio potrebbe trattare un tema particolare. Seguiremo le avventure di Nonna Pina, aiutata dalle sue simpatiche volontarie, che si imbattono in persone di ogni tipo e dalle esperienze più diverse. I nostri personaggi principali saranno sempre presenti, e cresceranno, come crescerà il numero degli episodi; penso che sarà un percorso interessante anche per me :-)

11. A chi altri vuoi chiedere di far parte di The Next Big Thing?
Vorrei invitare Stefania Mattana, so che sta lavorando a un progetto molto interessante e non vedo l’ora di saperne di più anch’io. Passo a te Stefania…

21 Comments to “The Next Big Thing
Il Prossimo Grande Successo”

  1. Luisella says:

    Dopo aver letto “Un patto con una sconosciuta”, non vedo l’ora di leggere questo nuovo libro, sono certa che sarà un successo!

  2. Serena Gobbo says:

    Ma che bello, Martina, sono contentissima di vedere che stai di nuovo scrivendo! E complimenti anche a questa iniziativa di THE NEXT BIG THING.

    • martina says:

      Grazie Serena! The Next Big Thing e’ un’ottima iniziativa e ci consente di condividere con gli altri l’esperienza del preparare un nuovo libro.
      It’s exciting.

  3. Sounds fantastic Martina! Can’t wait to read it :) x

  4. Mike Crowe says:

    It sounds brilliant…good luck with the broken heart refuge.
    I feel another Video Promo coming on!

  5. It sounds that with Italian Grandma living in London some interesting aspects of the life away from home could appear :) I’m looking forward to read it!
    All the best!

    • martina says:

      The Italian Grandma is going to be an interesting character for me to work on. I have to try and imagine how and older person sees life, and try to learn from her experiences, it will be a challenge :-)

  6. Francesca says:

    evviva un nuovo libro!!

  7. Loraine says:

    Sounds wonderful Martina. I am happy you are writing!

  8. don julian says:

    Ho letto con immenso piacere ” Un patto con una sconosciuta. Un libro che mi ha portato indietro nel tempo,calpestando con le ali della fantasia (che momentaneamente avevo rubato alla scrittrice)il suolo della mia Terra Natia..La Sardegna…ringrazio martina e attendo con ansia questo nuovo lavoro…Auguri vivissimi.

  9. Hi Martina,

    first of all, thank you very much for having quoted me and giving to me this important baton :)

    I hope that my readers could be inspired by your blog and then read your next novel!

    Our main characters are so complementary! Your grandma is an Italian lady who lives in London, while my former police officer is a Londoner guy who lives in an Etruscan-based city in the heart of the Italy! How weird it could be? :)

    • martina says:

      It’s so cool! We have inverted our characters. I am really looking forward to reading your follow-up post on The Next Big Thing and find out as much as possible about this amazing story :-)

  10. Luisa says:

    interessante tematica… sono certa che avrà molto successo…soprattutto fra le lettrici!
    In bocca al lupo!

  11. What a great post on The Broken Heart Refuge, Martina! Sounds like the start of a fascinating series. And thanks to Stefania for giving me the link to your blog!

    • martina says:

      Thank you Gae-Lynn, I’m really excited about my new series. It will be interesting to see how my Broken Heart Refuge will be able to help all these broken hearted souls… a challenge for Nonna Pina :-)

  12. Sarah Cole says:

    Looking forwards to reading this :-)

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Comment

Now complete the simple calculation - Ora fai questo semplice calcolo


+ 4 = 9